Storia della Norvegia

Storia NorvegiaLa prima fusione della Norvegia sotto un unico Regno risale all'885 d.C., per mano del re vichingo Araldo Bellachioma. Intorno all’'anno 1000 alcuni missionari inglesi cominciarono l’'opera di cristianizzazione del paese e la fede cristiana si affermò sotto il regno di Olav I. Nel XIII secolo il re Håkon Håkonsson la trasformò in un piccolo potentato a carattere regionale ed Oslo divenne il centro del potere politico. La Norvegia continuò a fiorire fino alla metà del secolo XIV, quando l’'arrivo della peste ne decimò la popolazione.

Dopo il 1319 il Paese perse la propria indipendenza e nel 1380 entrò a far parte di un'’unione con la Danimarca che durò ben quattro secoli. Nel 1536 fu trasformato in un possedimento danese. Nel 1814 il Trattato di Kiel sancì la cessione della Norvegia alla Svezia. L'’anelito alla libertà era talmente forte nei Norvegesi che essi si opposero all’'accordo, proclamarono la loro indipendenza ed adottarono una propria costituzione che è tuttora in vigore. La Svezia, dopo un primo tentativo di riportare l’'ordine con la forza, acconsentì che la Norvegia mantenesse la neonata Costituzione, a patto che riconoscesse l’'autorità del sovrano svedese. L'unione tra Norvegia e Svezia fu sciolta ufficialmente nel 1905, anche se la Norvegia durante tutta la sua durata agì sempre come una nazione indipendente.

Voli economici per la Norvegia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...